Sostienici! Rivista-Impresa-Sociale-Logo-Mini
Fondata da CGM / Edita e realizzata da Iris Network
ISSN 2282-1694
Tempo di lettura: 
tag: 
data:  19 gennaio 2022

SEZIONE 7 – I SOCIAL IMPACT BONDS

Pagare solo chi ottiene risultati verificabili che, nel frattempo, dovrà far appella alla sua capacità di generare fiducia nei soggetti finanziari che dovranno anticipare il suo potenziale credito. Un circolo virtuoso che sprona a migliori risultati e fa leva sulla reputazione o un meccanismo con un lato oscuro che erode il welfare?


Tra le applicazioni specifiche del principio di “finanziare secondo l’impatto prodotto” vi sono i social impact bonds, sperimentati in alcuni contesti nazionali e di cui taluni auspicano l’introduzione anche nel nostro Paese: chi realizza interventi sociali è pagato “a risultato” e la sua capacità di generare fiducia consente di accedere ad un mercato finanziario che scommette sulla capacità dell’impresa sociale di conseguire risultati positivi, anticipando le somme che saranno poi eventualmente corrisposte a verifica avvenuta.

Ma come è andata nel Regno Unito, dove questo sistema è stato sperimentato? Neil McHugh, Stephen Sinclair, Michael Roy, Leslie Huckfield e Cam Donaldson evidenziano, a dispetto dell’entusiasmo iniziale, tutti i limiti di questo strumento e le vie alternative possibili per evitare gli effetti negativi della finanziarizzazione del welfare.

Anche Andrea Bernardoni argomenta che i Social Impact Bond e gli schemi payment by results anziché essere strumenti per innovare e migliorare il welfare redendolo più appropriato alle esigenze della società, rischino di essere dei cavalli di Troia per accelerare il processo di standardizzazione, mercatizzazione e finanziarizzazione del welfare.

Tempo di lettura: 
tag: 
data:  19 gennaio 2022
Ultimi articoli
Indicatori per l’analisi e la valutazione: il caso CRI
Marco Accorinti, Francesca Cubeddu, Silvia Piscitelli
Sostieni Impresa Sociale

Impresa Sociale è una risorsa totalmente gratuita a disposizione di studiosi e imprenditori sociali. Tutti gli articoli sono pubblicati con licenza Creative Commons e sono quindi liberamente riproducibili e riutilizzabili. Impresa Sociale vive grazie all’impegno degli autori e di chi a vario titolo collabora con la rivista e sostiene i costi di redazione grazie ai contributi che riesce a raccogliere.

Se credi in questo progetto, se leggere i contenuti di questo sito ti è stato utile per il tuo lavoro o per la tua formazione, puoi contribuire all’esistenza di Impresa Sociale con una donazione.