Sostienici! Rivista-Impresa-Sociale-Logo-Mini
Fondata da CGM / Edita e realizzata da Iris Network
ISSN 2282-1694

Acini di fuoco - Dossier Mezzogiorno

Le imprese sociali sono attori imprescindibili per il superamento dei problemi che attanagliano da sempre l’economia e la società del Mezzogiorno. Le diverse prospettive di analisi suggerite offrono soluzioni che possono contribuire ad affrontare problemi atavici come la costruzione di modelli di welfare inclusivi di iniziative di contrasto alla criminalità organizzata, di proposte di innovazione nel campo della creazione di network tra imprese e allo sviluppo sano dei territori.

Rivista-Impresa-Sociale-Dossier-acini-di-fuoco-dossier-mezzogiorno
Rivista-impresa-sociale-acini-di-fuoco-dossier-mezzogiorno

Un nuovo dossier!

Michele Mosca, Elena Silvestri / 21 marzo 2021

Acini di fuoco - Dossier Mezzogiorno

La vivacità di riflessioni che attraversa gli articoli del dossier ben rappresenta la ricchezza di proposte, elaborazioni ed esperienze che, in questi anni, tra mille difficoltà hanno offerto forme di resilienza imprevedibili e che, come "acini di fuoco", tracciano la strada per un nuovo modello di sviluppo per il nostro Mezzogiorno.

Saggi brevi
Fondazioni di comunità per lo sviluppo e coesione nel Mezzogiorno
Domenico Marino, Gaetano Giunta
In questo paper si vuole delineare un nuovo paradigma per le scelte strategiche e organizzative delle imprese sociali che operano nel Mezzogiorno d’Italia. Territori caratterizzati da un atavico ritardo di sviluppo e da un contesto sociale che presenta numerosi problemi.
Saggi brevi
Il contratto di rete come strategia di rigenerazione
Melania Verde
L’articolo affronta il tema della rigenerazione di aree urbane in condizioni di degrado fisico e socio-economico. Il caso di Piazza Mercato a Napoli è interpretato attraverso il dilemma del prigioniero (teoria dei giochi), condizione in cui i decisori massimizzano il risultato delle proprie scelte (non per il gruppo) contribuendo al degrado urbano.
Echi
I beni confiscati al bivio
Mauro Baldascino, Michele Mosca
In Parlamento è in corso un importante confronto sul miglioramento degli strumenti di contrasto alla criminalità organizzata. Una parte della riforma tocca anche il tema della destinazione dei beni confiscati, prevedendo l’allargamento della platea di soggetti cui gli enti territoriali possono concedere gli immobili destinati ad uso sociale.
Saggi
Il privato sociale nella realtà dei Quartieri Spagnoli
Francesco Silvestri
Gli schemi di relazione tra policy maker, finanziatori e terzo settore nell’ambito delle odierne politiche sociali sono qui analizzati attraverso la teoria dei contratti e del modello principale-agente. Il modello è applicato al caso dei Quartieri Spagnoli di Napoli, un’area popolare ad alta concentrazione di famiglie multiproblematiche.
Casi studio
Le reti sussidiarie del terzo settore napoletano
Luigi Delle Cave
Il saggio ripersorre il processo di trasformazione che nell’ultimo ventennio ha interessato la governance locale a Napoli e il ruolo che il terzo settore cittadino ha assunto nel Terzo settore e nel welfare locale, attraverso le categorie analitiche e metodologiche della Social Network Analysis.
Saggi
La misura dello "scarring effect" nelle cooperative sociali italiane
Federica D'Isanto, Marco Fuscaldo, Marco Musella
Tra le cause che generano disoccupazione vi è la disoccupazione stessa. Essere disoccupati oggi aumenta la probabilità di essere disoccupati in futuro o sottopagati. L'inserimento in cooperative sociali può interrompere questo circolo vizioso.
Saggi brevi
Misurare la coesione sociale
Giulia Venturini, Paolo Roberto Graziano
Il concetto di coesione sociale è da tempo oggetto di studio di molte discipline, dalla sociologia all’economia, alle scienze politiche. Per coesione sociale si intende l’insieme di fiducia, cultura e ricchezza economica e sociale che caratterizzano una comunità. Questo articolo propone una mappatura della coesione sociale a livello nazionale.
Saggi
Il caffè sospeso della tradizione napoletana
Federica D'Isanto, Salvatore Di Martino
L’antica tradizione napoletana del caffè sospeso. Questo studio si propone di analizzare le caratteristiche e le motivazioni delle persone che decidono di compiere questo gesto di generosità: un comportamento che mostra con particolare enfasi la presenza di atteggiamenti altruistici e “prosociali”.
Rivista-impresa-sociale-alla-ri-scoperta-del-budget-di-salute

Welfare

Michele Mosca / 04 maggio 2020

Alla (ri)scoperta del budget di salute

Alla riscoperta del budget di salute, uno strumento che favorisce la permanenza delle persone fragili sul territorio, nell'ambito di un modello di welfare proattivo che prevede la corresponsabilizzazione e la cooperazione tra istituzioni e Terzo settore.

Rivista-impresa-sociale-budget-di-salute-la-persona-al-centro

Welfare

Mauro Baldascino / 18 giugno 2020

Budget di salute: la persona al centro

Il percorso normativo nazionale sul budget di salute sta facendo passi avanti, ma il rischio è che questo strumento innovativo venga considerato solo sul versante dell'efficienza economica e non come tentativo di ridisegnare gli inteventi di welfare mettendo la persona al centro del sistema.

Casi studio
Sistemi locali di economie collaborative
Maria Antonietta Sbordone
Una rilettura secondo la prospettiva del Local Design Networking dell’esperienza del progetto La RES Rete Economia Sociale, sui beni confiscati alle mafie nei luoghi delle Terre di Don Peppe Diana, che reinventa lo sviluppo locale nelle filiere dell’agroalimentare e del turismo sociale.
Sostieni Impresa Sociale

Impresa Sociale è una risorsa totalmente gratuita a disposizione di studiosi e imprenditori sociali. Tutti gli articoli sono pubblicati con licenza Creative Commons e sono quindi liberamente riproducibili e riutilizzabili. Impresa Sociale vive grazie all’impegno degli autori e di chi a vario titolo collabora con la rivista e sostiene i costi di redazione grazie ai contributi che riesce a raccogliere.

Se credi in questo progetto, se leggere i contenuti di questo sito ti è stato utile per il tuo lavoro o per la tua formazione, puoi contribuire all’esistenza di Impresa Sociale con una donazione.