Sostienici! Rivista-Impresa-Sociale-Logo-Mini
Fondata da CGM / Edita e realizzata da Iris Network
ISSN 2282-1694
Tempo di lettura: 
tag: 
data:  19 gennaio 2022

SEZIONE 3 – I DUBBI E LE CRITICHE

Redazione

Mentre tante imprese sociali e committenti ingaggiano valutatori, mentre molti considerano la valutazione un aspetto fondante dell'impresa sociale, vi è chi introduce dubbi sugli approcci più diffusi a questo tema.


Se Barbetta auspica una diffusione di metodi controfattuali, Marco Musella è scettico sulla possibilità di costruire misure oggettive che producano misurazioni univoche e universalmente accettate dell’impatto di un intervento, mentre riconosce l’utilità di una versione “debole” dell’impatto, capace di offrire spunti di riflessione più che verdetti su cosa è utile e cosa no.

Gianfranco Marocchi parte da una domanda: come è possibile che centinaia di metodi e migliaia di esperienze di valutazione ci stiano aiutando così poco a comprendere cosa funziona nell’intervento sociale e cosa no? La questione, sostiene Marocchi, è quella di un utilizzo scorretto della valutazione, a finalità promozionali e competitive nell’interesse di singole organizzazioni, anziché dedicare la valutazione ad orientarsi tra le possibili strategie di intervento.

Nicoletta Stame, dopo avere evidenziato le debolezze delle iniziative di valutazione di impatto, propone un dialogo tra committenti e valutatori che porti a disegni di valutazione adeguati al bisogno di miglioramento che anima gli ETS: una valutazione “learning” più che “accountability” come spesso richiesto dai committenti, valutare per migliorarsi, riflettere sul proprio operato, affidando ai tecnici della valutazione una funzione di supporto tecnico.

Rivista-impresa-sociale- Redazione

Redazione

Tempo di lettura: 
tag: 
data:  19 gennaio 2022
Ultimi articoli
Indicatori per l’analisi e la valutazione: il caso CRI
Marco Accorinti, Francesca Cubeddu, Silvia Piscitelli
Sostieni Impresa Sociale

Impresa Sociale è una risorsa totalmente gratuita a disposizione di studiosi e imprenditori sociali. Tutti gli articoli sono pubblicati con licenza Creative Commons e sono quindi liberamente riproducibili e riutilizzabili. Impresa Sociale vive grazie all’impegno degli autori e di chi a vario titolo collabora con la rivista e sostiene i costi di redazione grazie ai contributi che riesce a raccogliere.

Se credi in questo progetto, se leggere i contenuti di questo sito ti è stato utile per il tuo lavoro o per la tua formazione, puoi contribuire all’esistenza di Impresa Sociale con una donazione.