Sostienici! Rivista-Impresa-Sociale-Logo-Mini
Fondata da CGM / Edita e realizzata da Iris Network
ISSN 2282-1694

Tag: Coprogrammazione

Editoriale
L’amministrazione condivisa in cerca di leadership
Gianfranco Marocchi
Quando il pensiero strategico - quello che traccia la direzione verso cui andare - si appiattisce sul pensiero tecnico, si perde l'orientamento. E così l'amministrazione condivisa viene considerata sulla base di criticità contingenti - che certo vanno affrontate - e non per la la sua effettiva valenza politica.
Editoriale
Perché oggi si coprogetta molto più che in passato
Gianfranco Marocchi
La coprogrammazione e la coprogettazione stanno diventando prassi diffusa. Negli ultimi anni si stanno accumulando materiali sempre più consistenti sul tema della relazione tra enti pubblici e terzo settore, nello specifico tentativo di dare forma a partnership basate su un principio collaborativo anziché sulla competizione.
Opinioni
L'amministrazione condivisa in mezzo al guado
Redazione
Un ampio focus sul tema dell’amministrazione condivisa, in particolare sulla coprogrammazione, alla ricerca di indicazioni dalle pratiche, perché è sul terreno applicativo che si realizzano tanto le migliori prassi quanto le esperienze fallimentari e che nascono dubbi e interrogativi.
Saggi
La co-progettazione: un vademecum operativo
Luca Fazzi
La coprogettazione è una pratica in divenire, ma iniziano ad emergere con chiarezza alcune criticità ricorrenti su cui è necessario riflettere per giungere a indicazioni utili a superarle. Di qui nascono i 14 punti discussi in questo articolo, di fatto delle linee guida per la realizzazione di una coprogettazione di qualità.
Saggi
Teoria e strumenti per un’amministrazione condivisa efficiente
Leonardo Becchetti, Emanuele Bobbio, Luca Raffaele, Lorenzo Semplici
Un saggio che si interroga su quali siano gli strumenti più funzionali a percorsi di amministrazione condivisa, in modo da esaltarne le potenzialità e gestirne i fattori di rischio. Il modello del Patto di Rete e Patto di Comunità promosso da NeXt può rappresentare un esempio concreto di efficienza in tema di local multistakeholder network building.
Intervista
Forum Coprogrammazione
Redazione
Una intervista a quattro voci sulla coprogrammazione, ambito dell'amministrazione condivisa relativamente meno esplorato rispetto alla coprogettazione. Impresa sociale ne discute con Felice Scalvini, Ugo De Ambrogio, Salvatore Semeraro ed Emilio Vergani, ciascuno portatore di un punto di vista originale.
Saggi
I rapporti giuridici cooperativi: potenzialità e criticità
Alceste Santuari
Come superare la diffidenza verso gli istituti giuridici cooperativi, installata da anni di religione del mercato? Pazienza nel maturare i cambiamenti, investimento sul protagonismo del Terzo settore, coinvolgimento esteso dei soggetti della società civile, reale spazio alla progettualità del terzo settore sono le misure qui suggerite.
Saggi
Impresa sociale e amministrazione condivisa
Mario Gorlani
Il rapporto con le Pubbliche Amministrazioni rappresenta in molti casi un elemento essenziale dell’attività delle imprese sociali. Il Codice del Terzo Settore offre soluzioni che, se valorizzate correttamente, possono consentire una sintesi proficua delle opposte esigenze che si confrontano nell’ambito delle relazioni tra enti pubblici e organizzazioni sociali.
Saggi
L’amministrazione condivisa, tra processi e procedimento
Paolo Pezzana
Lo stile collaborativo - e quindi anche la coprogettazione - inizia nel "primo tempo", quando ci si forma, si legge il territorio insieme e si coprogramma; prosegue nel "secondo tempo", quello del lavoro dei tavoli, dove è centrale la facilitazione e prosegue nel "terzo tempo", quello della gestione comune.
Amministrazione condivisa
L’amministrazione condivisa e le sue pratiche
Redazione
La coprogrammazione e la coprogettazione rimandano ad una concezione in cui al Terzo settore (e quindi alle imprese sociali) è riconosciuto un ruolo di interesse generale, ponendo queste organizzazioni accanto alle pubbliche amministrazioni, “dalla stessa parte del tavolo”, mosse dalla medesima tensione per un obiettivo comune.
Saggi
Una politica per l’amministrazione condivisa
Emanuele Polizzi
La retorica dell'insoddisfazione rischia di generare una profezia (negativa) che si autoadempie sull'amministrazione condivisa, al contrario un atteggiamento realistico che individua le criticità - assenza di coprogrammazione, rigurgiti di verticismo da parte delle pubbliche amministrazioni, per fare due esempi - per superarle.
Casi studio
La coprogrammazione di un Piano Sociale di Zona
Marco Cau, Elena Volpato
Un caso studio che ricostruisce il contesto locale nel quale è maturata l’esperienza di coprogrammazione del Consorzio Sociale Pavese. A partire dalle fasi di sviluppo del procedimento, le modalità di svolgimento dell’attività istruttoria, soffermandosi sugli strumenti utilizzati per favorire partecipazione e condivisione, fino agli esiti del processo di coprogrammazione.
Amministrazione condivisa
Coprogrammare una nuova stagione del welfare
Luca Fazzi
Con il Codice del Terzo settore si è aperta una nuova importante stagione di riorganizzazione dei rapporti tra pubblico e Terzo settore. Ma per dare gambe ai nuovi strumenti collaborativi si deve capire a quali condizioni possono fare la differenza. Quali sono i problemida considerare? Come accompagnare i processi? Come fare in modo che l’innovazione vada a buon fine?
Introduzione
(Co)valutare l’amministrazione condivisa
Redazione
Valutare una coprogettazione presenta aspetti specifici e peculiari rispetto a qualsiasi altra valutazione? Si tratta di un tema che attraversa diversi contributi in questo numero di Impresa Sociale; Ugo De Ambrogio, Cecilia Guidetti e Gianfranco Marocchi propongono nei due articoli seguenti un approfondimento.
Saggi
Coprogettare la coprogrammazione e la coprogettazione
Gianna Vignani
Un saggio che sintetizza i risultati del percorso progettuale denominato “Co-progettare la Co programmazione e la Co-progettazione: una ricognizione nel territorio toscano” realizzato nel 2022 da Rete UP Umanapersone, Legacoop sociali Toscana (Dipartimento area welfare) e Confcooperative Federsolidarietà Toscana.
Saggi
Sperimentando la co-programmazione a livello locale
Giammaria Gotti
Un’analisi sulle applicazioni a livello locale della dell’istituto della co-programmazione prevista dal Codice del terzo settore. A partire da un’indagine sui presupposti teorici della partecipazione degli enti del terzo settore alle scelte programmatiche degli enti locali, Giammaria Gotti propone il caso del Comune di Brescia con il Consiglio di indirizzo del welfare della città.
Recensioni
Pubblica amministrazione e terzo settore
Luciano Gallo
Luciano Gallo recensisce "Pubblica amministrazione e terzo settore. Confini e potenzialità dei nuovi strumenti di collaborazione e sostegno pubblico", che raccoglie gli atti del convegno svoltosi a Trento a gennaio 2019. Il volume, curato da Silvia Pellizzari e Andrea Magliari, sviluppa in modo organico il rapporto tra PA e Terzo settore.
Echi
E se provassimo a co-valutare?
Ugo De Ambrogio, Cecilia Guidetti
Il triangolo "Valutatore - Committente - Valutato" è del tutto appropriato alla valutazione di una coprogettazione? Pur nella specificità dei punti di vista di ciascuno di questi soggetti, che va conservato, cambiano in senso collaborativo le dinamiche che li legano e l'intento con cui si confrontano.
Amministrazione condivisa
Coprogettazione e contesti accoglienti
Nicola Grigion
Quali possono essere le ricadute della coprogrammazione e della coprogettazione nell’ambito delle attività di accoglienza di richiedenti asilo e rifugiati, uno tra i più problematici nel panorama del welfare locale? In che misura la natura collaborativa delle esperienze locali di accoglienza può trovare nella coprogettazione un ambiente favorevole per innescare processi di innovazione?
Recensioni
Welfare locale: governance, partecipazione, terzo settore
Fabio Lenzi
Nel tempo della crisi dove si indirizzano le relazioni tra pubblica amministrazione e organizzazioni del terzo settore? Una recensione del volume di Angelo Gasparre, Logiche organizzative nel welfare locale. Governance, partecipazione, terzo settore curata da Fabio Lenzi.
Echi
Valutare l’amministrazione condivisa: quali specificità?
Gianfranco Marocchi
In una coprogettazione si collabora, durante tutto il periodo di realizzazione delle azioni, per delineare spazi di evoluzione positiva e l'oggetto di valutazione non sono solo i risultati ma anche i processi di creazione di capitale sociale: servono pertanto approcci e metodi di valutazione specifici.
Coprogrammazione
Coprogrammazione, banco di prova per l’amministrazione condivisa
Redazione
Accanto alla oramai frequente collaborazione nel momento della progettazione, Enti pubblici e Terzo settore sono chiamati a misurarsi con la coprogrammazione, con il condividere quindi le scelte relative a politiche e strategie di intervento. In questo numero, un saggio a cura di Bongini, Di Rago, Semeraro e Zandrini ed uno studio di caso di Gianfranco Marocchi.
Echi
Sussidiarietà e collaborazione
Redazione
In un periodo di cambiamenti del contesto normativo in materia di relazioni tra Enti pubblici e Terzo settore, in particolare sul tema della legittimazione del principio di collaborazione (art. 55 e sentenza 131 della Corte costituzionale), un Focus di Impresa Sociale che ne ripercorre la storia e traccia rotte future.
Coprogrammazione
La co-programmazione ex articolo 55
Andrea Bongini, Pina Immacolata Di Rago, Salvatore Semeraro, Umberto Zandrini
Un contributo originale che esplora gli sviluppi di questa pratica di amministrazione condivisa: come impatterà la coprogrammazione sull’impianto programmatorio degli Enti locali? Ci aspetta un futuro in cui Enti pubblici e Terzo settore collaboreranno laddove i documenti fondamentali della programmazione degli Enti locali interessano settori di interesse generale?
Saggi
Amministrazione condivisa: tra pubblico ed economia sociale
Silvia Sacchetti, Gianluca Salvatori
Il tema dell’amministrazione condivisa in una prospettiva politologica. Una modalità di relazione tra pubblica amministrazione e terzo settore che rappresenta una nuova forma di empowerment degli attori sociali e promuove modelli di autodeterminazione e di esercizio democratico del potere di controllo strategico sulle attività di produzione dei servizi.
Echi
La Sentenza 131 e il lungo cammino della collaborazione
Gianfranco Marocchi
La sentenza 131 della Corte Costituzionale contiene la più piena legittimazione dell'art. 55 del Codice del Terzo Settore, di cui si evidenzia la diretta derivazione costituzionale e il fondamento nella natura peculiare del Terzo settore stesso, dissolvendo ogni resistenza alla sua applicazione. Come si è giunti fino a qui?
Echi
Gli effetti giuridici a lungo raggio della sentenza 131
Luca Gori
Il bilancio che trae la sentenza 131 della Corte Costituzionale è destinato a portare nuova luce sull’interpretazione del Codice del Terzo settore, introducendo degli elementi di dinamismo in grado di guardare avanti, ipotizzando linee di ulteriore sviluppo per gli orientamenti della politica legislativa in materia.
Coprogrammazione
La coprogrammazione a Caluso
Gianfranco Marocchi
Uno studio di caso su un’esperienza di coprogrammazione in provincia di Torino; viene seguito il processo dalle sue premesse sino agli esiti, ripercorrendo insieme tanto gli aspetti amministrativi quanto quelli sociali e di processo, nella convinzione che le prassi offrano elementi di conoscenza e riflessione fondamentali.
Casi studio
Rigenerazione urbana e approccio alle capacitazioni
Gaetano Giunta, Liliana Leone
Le politiche di social housing e di rigenerazione urbana hanno assunto un ruolo sempre più rilevante nell’ambito dell’agenda politica italiana individuando negli enti del terzo settore dei partner irrinunciabili. L’articolo presenta il caso di un intervento sistemico di rigenerazione e di lotta alla povertà realizzato a Messina con il progetto Capacity.
Saggi
Cambiare il welfare: il ruolo delle pratiche collaborative
Anastasia Rita Guarna, Franca Maino
Nel cammino a volte accidentato dell'amministrazione condivisa, la ricerca evidenzia alcune raccomandazioni per superare inerzie e resistenze al cambiamento, per lavorare su un orizzonte di cambiamento di medio periodo e per accompagnare le azioni con un rafforzamento delle competenze (e spesso una trasformazione) delle organizzazioni coinvolte.
Echi
Sussidiarietà orizzontale ed enti del Terzo settore
Gregorio Arena
Art. 55 e Regolamenti per l'amministrazione condivisa sono gli strumenti con cui il "polo dell'interesse generale" - Terzo settore e cittadini che agiscono per il bene comune - collabora con il "polo dell'interesse pubblico" - la pubblica amministrazione - in logica sussidiaria.
Rivista-impresa-sociale-art-55-la-nuova-legge-regionale-in-umbria

Diritto

Andrea Bernardoni / 03 marzo 2023

Art. 55, la nuova legge regionale in Umbria

Approvata la nuova legge sull'amministrazione condivisa in Umbria. Definisce principi generali, soggetti e esiti dei procedimenti di coprogrammazione e coprogettazione.

Rivista-impresa-sociale-codice-degli-appalti-che-confusione

Attualità

Gianfranco Marocchi / 19 novembre 2022

Codice degli appalti: che confusione!

In questi giorni sta circolando una bozza del nuovo Codice dei contratti pubblici che entra nel merito degli istituti di amministrazione condivisa. Con notevole confusione e poca conoscenza dei termini della questione. Soprattutto,senza che ve ne fosse bisogno.

Rivista-impresa-sociale-amministrazione-condivisa-e-democrazia

Teoria politica

Giacomo Pisani / 23 ottobre 2021

Amministrazione condivisa e democrazia

L'amministrazione condivisa è recupero del carattere collettivo della decisione e può dare nuova linfa alla democrazia, riequilibrando sovranità pubblica e iniziativa dei cittadini. L'impresa sociale porta in dote la sua specifica vocazione, organizzando l'azione di interesse generale oltre lo spontaneismo.

Rivista-impresa-sociale-consulta-la-primazia-della-sussidiarieta

Diritto

Raffaele Caroccia / 16 luglio 2020

Consulta, la primazia della sussidiarietà

La Decisione della Consulta ricostruisce le relazioni tra EEPP e TS secondo una matrice collaborativa, non contrattuale ed improntata al miglioramento dell’efficienza della Pubblica amministrazione, reinterpreta in modo non riduzionistico il diritto UE e valorizza la specificità del Terzo settore

Rivista-impresa-sociale-toscana-una-legge-rilancia-i-rapporti-collaborativi

Terzo settore - Attualità

Gianfranco Marocchi / 15 luglio 2020

Toscana: una legge rilancia i rapporti collaborativi

Pochi giorni dopo la sentenza 131/2020 della Corte costituzionale, la Regione Toscana marca un altro passo nella costruzione dei rapporti collaborativi tra EEPP e TS. La LR sul Terzo settore rappresenta un passo decisivo per l'implementazione locale di coprogrammazione e coprogettazione

Rivista-impresa-sociale-attuare-con-responsabilita-l-art-55

Diritto

Silvia Pellizzari / 09 luglio 2020

Attuare con responsabilità l'art. 55

La decisione della Corte costituzionale n. 131/2020 impegna le PA e il Terzo settore ad attuare con responsabilità e consapevolezza l’art. 55 del Codice del terzo settore, privilegiando la sinergia tra attori e la messa in comune di mezzi, piuttosto che la competizione per l’individuazione del miglior offerente.

Rivista-impresa-sociale-il-fondamento-costituzionale-del-diritto-del-terzo-settore

Impresa sociale

Luca Gori / 27 giugno 2020

Il fondamento costituzionale del diritto del Terzo settore

La sentenza 131/2020 della Corte Costituzionale, chiamata a decidere in un contenzioso tra Stato e Regione Umbria, è destinata a divenire il punto di riferimento di diritto costituzionale del Terzo settore, capace di coglierne le peculiarità e di delineare di conseguenza le relazioni tra Terzo settore e poteri pubblici.

Rivista-impresa-sociale-art-55-legittimato-dalla-corte-costituzionale

Impresa sociale - Terzo settore

Gianfranco Marocchi / 26 giugno 2020

Art. 55 legittimato dalla Corte Costituzionale

Fondamentale sentenza della Corte Costituzionale che contiene la più piena legittimazione dell'art. 55 del CTS, di cui si evidenzia la diretta derivazione costituzionale e il fondamento nella natura peculiare del TS. Ciò contribuisce in modo decisivo a dissolvere ogni resistenza sulla sua applicazione

Rivista-impresa-sociale-arena-sussidiarieta-orizzontale-e-terzo-settore

Terzo settore

Redazione / 23 giugno 2020

Arena: sussidiarietà orizzontale e Terzo settore

Art. 55 e Regolamenti per l'amministrazione condivisa sono gli strumenti con cui i due sottoinsiemi del "polo dell'interesse generale" - Terzo settore e cittadini che agiscono per il bene comune - collaborano con il "polo dell'interesse pubblico" - la pubblica amministrazione - in logica sussidiaria.

Rivista-impresa-sociale-perche-la-coprogettazione-non-e-un-falso-amico

Welfare - Terzo settore

Gianfranco Marocchi / 20 maggio 2020

Perché la coprogettazione non è un "falso amico"

La coprogettazione è un "falso amico" come recentemente si è affermato, una prassi solo apparentemente innovativa che in realtà ribadisce una posizione subordinata del Terzo settore? Alcune buone motivazioni per affermare che non è così.

Tutti i tag
Sostieni Impresa Sociale

Impresa Sociale è una risorsa totalmente gratuita a disposizione di studiosi e imprenditori sociali. Tutti gli articoli sono pubblicati con licenza Creative Commons e sono quindi liberamente riproducibili e riutilizzabili. Impresa Sociale vive grazie all’impegno degli autori e di chi a vario titolo collabora con la rivista e sostiene i costi di redazione grazie ai contributi che riesce a raccogliere.

Se credi in questo progetto, se leggere i contenuti di questo sito ti è stato utile per il tuo lavoro o per la tua formazione, puoi contribuire all’esistenza di Impresa Sociale con una donazione.